Uncategorised

PER INFORMAZIONI

1Chiamaci al telefono 
2oppure scrivici un'email 
3o fissa un appuntamento. 

Se hai problemi, non esitare a contattarci inviandoci un'email a support [ @ ] upgtorino.it .Grazie!

Ufficio Pastorale Giovanile

Lunedì-Venerdì 9:00AM-12:00PM e  14:00PM-18:00PM
info@upgtorino.it

CREATE ACCOUNT

*

*

*

*

*

*

Hai dimenticato la password?

*

  •  

VUOI ESSERE INFORMATO SULLE NOSTRE INZIATIVE?

ALLARME CORONAVIRUS
#UPG

ALLARME CORONAVIRUS

In attenta sintonia con quanto disposto dalle Autorità regionali...

VADEMECUM
#UPG

VADEMECUM

«Vademecum» per le attività di Pastorale giovanile ad Oratori chiusi

#SHARETHECARE
#sharethecare

#SHARETHECARE

«Condivi la cura» la nuova piattaforma che UPG mette a disposizione

GMG 2020
#GMG

GMG 2020

Sabato 30 maggio presso la Sacra di San Michele dalle ore 18.00 alle ore 23.30

ANIMATORI CON STILE
#NOITorino

ANIMATORI CON STILE

Oratori estivi, sospesi le i corsi «QUI PER TE, Animatori con stile»

#OLTRELAMUSICA
#UPG

#OLTRELAMUSICA

Ciclo di conferenze in diretta streaming da novembre 2019

INCONTRI UP
#UPG

INCONTRI UP

L’Arcivescovo Nosiglia incontrerà, i parroci, le comunità e i giovani di tutte le Unità Pastorali

E SE LA FEDE
#Eselafede

E SE LA FEDE

Venerdì 20 marzo p.v. solo in streaming "E se la fede avesse ragione?"

IN ALTO A CASA
#OROPA

IN ALTO A CASA

Pellegrinaggio a Oropa per la V Incoronazione della Madonna

L’AMORE PIÙ GRANDE
Lirica di Marco Brusati
Presentazione dell’Autore

La lirica è interamente centrata sulle parole di Gesù: “Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici” da cui è tratto il titolo, che a sua volta riproduce il motto “L’Amore più grande” dell’Ostensione della Sindone 2015.
Nella prima parte del brano è parafrasato l’invito di Gesù a seguirlo, prendendo, come lui, la propria croce (Lc 9,23 ): un invito che viene udito dentro un “vento leggero”, a ricordare che il Signore non è nel “vento impetuoso e gagliardo”, non è “nel terremoto” e neppure “nel fuoco” ma nel “sussurro di una brezza leggera”, come ci racconta l’esperienza di Elia (1Re 19,11-13 ).
L’invito di Gesù a seguirlo, però, non è una chiamata vocale, un messaggio o una promozione, ma è offerta di sé (Gv 10,17 ), è offerta del suo “cuore aperto” che “aspetta” il nostro cuore, così che, grazie al cammino di conversione, anche le opere, simboleggiate dalle “mani”, possano aprirsi “dalla terra al cielo” (Gc 2,17 ), e chi le compie possa passare dalla schiavitù del peccato alla libertà generata dal Figlio (Gv 8,34-35 ) per godere insieme della gioia senza fine, il “Paradiso”, promesso anche al malfattore sulla croce (Lc 23,39-43 ).
L’offerta di sé, che Gesù compie per ciascuno di noi, è offerta d’Amore, è “passione sconfinata”, è “passione infinita”, è, tutta la sua “vita”.
A questo invito di Gesù, il coro, che simboleggia la comunità ecclesiale, risponde con il ritornello, nel quale riconosce che l’”Amore più grande” è quello di colui che prende volontariamente e senza colpa la croce (il “legno pesante”), muore per noi e risorge aprendoci le porte della vita senza fine; sì, perché l’”Amore più grande” è Gesù stesso, che “muore e risorge” con noi, perché, come dice San Paolo, “se siamo stati intimamente uniti a lui a somiglianza della sua morte, lo saremo anche a somiglianza della sua risurrezione” (Rm 1,5).
La ripresa della strofa evoca la vita rinnovata dall’incontro con Gesù nella Chiesa che cammina nel tempo, la quale viene resa con l’immagine del “sentiero” illuminato da una “nuova luce che non si spegne al soffio della notte scura”, a ricordare la promessa di Gesù alla sua Chiesa: “le potenze degli inferi non prevarranno su di essa” (Mt 16,18).
Nella parte conclusiva si giunge alla professione di fede più consapevole, ovvero quella capace di riconoscere che il sacrificio di Cristo -di cui è straordinaria icona la Sindone- e la sua resurrezione hanno liberato “il nostro cuore dalla morte in fondo al male” ed hanno “spezzato le catene per andare a camminare”, sulle strade del mondo, nei momenti difficili (“sopra i sassi”) ed in quelli felici (“sulle viole”), intimamente ed irrevocabilmente uniti a Lui, risorto e vivo, consapevoli della sua promessa: “ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt 28,20).

SCARICA IL FILE IN FORMATO MP3

SCARICA IL TESTO

SCARICA L'INNO - SPARTITO COMPLETO

SCARICA L'INNO CON GLI ACCORDI

SCARICA L'INNO CON GLI ACCORDI SEMPLIFICATI

Ecco il link per vivere un incontro con i musicisti e gli autori delle canzoni del Sinodo e del brano L'AMORE PIU' GRANDE l'inno dei giovani in occasione dell'Ostensione 2015 e dell'incontro con Papa Francesco.

Compilando il seguente link gruppi, associazioni, parrocchie, oratori, possono prenotare un incontro per imparare questi brani ed iniziare così a condividere quegli strumenti che la pastorale giovanile mette a disposizione per vivere in condivisione le tante iniziative giovanili di questa stagione. 
IMPARIAMO L'INNO 

 

tfy1volontarigadget

Lo scorso 30 novembre u.s., è scaduto il termine per la presentazione del modulo dei volontari per la prossima Ostensione della Sindone, ma continuano le iscrizioni per i volontari del progetto di accoglienza TFY2015 fino al 31 gennaio 2015

La Pastorale Giovanile Diocesana e Salesiana chiedono la disponibilità di GIOVANI e ADULTI  volontari per i diversi servizi nell'ambito del progetto TFY2015. In particolare si cercano volontari:

  1. PER OSPITALITÀ NEGLI ORATORI. Negli Oratori disponibili all'ospitalità dei giovani, sarà necessario il prezioso servizio di volontari giovani e adulti dedicati all'accoglienza, all'incontro e all'aiuto dei pellegrini. 
  2. NEGLI EVENTI TFY2015. Per tutti gli eventi nell'anno de L'AMORE PIÙ GRANDE giovani e adulti sono invitati a offrire il loro contributo, dal Grande Coro Hope ai vari servizi di accompagnamento (http://www.turinforyoung.it/IT/tfy2015/accompagnatori-per-l-amore-piu-grande.html) o come volontari nell'organizzazione. 
  3. PER LA VISITA DEL PAPA. Per la «tre giorni» dei giovani del 19-20 e 21 giugno si attendono a Torino migliaia di pellegrini. Sarà fondamentale il coinvolgimento entusiasta e generoso di tanti volontari giovani e adulti! 

Per segnalare la vostra disponibilità potete inviare una email a volontari@turinforyoung.it entro e non oltre il 31 gennaio 2015.

 

Non “balconear” la vita. La comunità cristiana con i giovani e per i giovani». È il Convegno di pastorale giovanile che si terrà nella mattinata sabato 11 ottobre presso il Centro Congressi Santo Volto (Via Borgaro,1 – Torino) con inizio alle ore 9. L’iniziativa si pone in continuità con il Convegno degli Oratori dello scorso anno (Forever Young? sul tema delle generazioni) e vuole aiutare a tradurre in scelte pastorali gli appelli e le proposte emerse nel Sinodo dei giovani, in vista dei futuri Orientamenti di Pastorale Giovanile. Il Convegno è promosso congiuntamente dalla Pastorale Giovanile Diocesana e Salesiana e dalle due Facoltà di Teologia operanti a Torino (UPS e FTIS). La mattinata sarà conclusa dall’Arcivescovo che interverrà sull’educare nel segno de “L’amore più grande”.

locandina convegno 2014 small

ULTIME NEWS

TUTTI -
  • CHRISTUS VIVIT
    CHRISTUS VIVIT
    "CHRISTUS VIVIT" Esortazione apostolica post-sinodale «Carissimi giovani, desidero consegnare...
    Read More +
  • CALENDARIO DIOCESANO 2019/2020
    CALENDARIO DIOCESANO 2019/2020
    CALENDARIO DIOCESANO 2019/2020 Il nuovo calendario pastorale diocesano 2019-20 è disponibile on...
    Read More +
  • CIASPOLATA NOTTURNA 2020
    CIASPOLATA NOTTURNA 2020
    CIASPOLATA NOTTURNA...TRA I MONTI DELLA LUNA 11 gennaio 2020 Sabato 11 gennaio 2020 l'Ufficio di...
    Read More +
«Che bello che i giovani siano "viandanti della fede"!» Papa Francesco

LITURGIA DEL GIORNO

UFFICIO PASTORALE GIOVANILE

Tel. (+39) 011 5156342
FAX (+39) 011 5156339

Email: info@upgtorino.it

Arcidiocesi di Torino
Ufficio Pastorale Giovanile
Via Val della Torre 3, 10149 Torino

Visualizza su Maps
TOP